17 334 BANNER GOURMARTE 990x60px 1

LA TERRAZZA DEL GALLIA HA LA FIRMA GASTRONOMICA DI VITTORIO

Stima emozionale: dischetto
(settembre 2015)

terrazza galia la vista dal ristorante dell Excelsior Hotel Gallia di MIlano

L’ennesima impresa dei fratelli Cerea del tristellato da Vittorio di Brusaporto alle porte di Bergamo, si è materializzata alla Terrazza del Gallia, lo storico hotel milanese che dopo quattro anni di lavori ha riaperto i battenti in grande stile. La proprietà che fa capo al fondo della famiglia Al Thani, i reali del Qatar, non ha certo lesinato sugli investimenti realizzando un albergo cinque stelle (230 camere; una grande spa; una suite al settimo piano da 1000 metri quadrati, la più grande d’Europa si dice) che si inserisce a pieno diritto tra le location più lussuose della città. Lusso di sapore lombardo, progettato dallo studio milanese dell’architetto Marco Piva e realizzato con il contributo delle migliori aziende artigiane del territorio.

IL CUOCO SCENDE DALLO YACHT PER TORNARE TRA I SUOI MONTI

la Selva Ivano Gelsomino e Massimiliana Locatelli

“Ci sono luoghi che si descrivono e altri che si vivono” si legge sul biglietto da visita della Selva, nuova attività dedita alla ristorazione ed all’ospitalità in quel di Clusone poco oltre Ponte Selva (superati i due tornanti che portano alla pineta, sulla destra nei pressi della discoteca che tutti ricordano come Park Hotel). Niente di più vero ma al cronista del gusto tocca descriverla. Superata la cancellata e scesi di qualche metro nella valletta nascosta alla vista dalla strada, sembra di entrare in una dimensione bucolica fatta di tranquillità e relax. E di molto buon gusto, quello che garantisce la gestione di una coppia in gamba, reduce da esperienze importanti nel mondo della ristorazione.

ANCHE NELLA VERSIONE ESTIVA LO SPIEDO VALE IL VIAGGIO

Trattoria Castello Serle

E’ un po’ fuori mano ma, come direbbe qualcuno, vale il viaggio. Ed in particolare vale la pena proprio di questi tempi e per tutto l’inverno perché al Castello di Serle si trova sempre disponibile (nei fine settimana, per gli altri giorni meglio prenotare) uno dei piatti più goduriosi della tradizione gastronomica bresciana, lo spiedo. Si tratta del modo tradizionale con il quale dalla Franciacorta fino al Garda passando per i colli alle spalle delle città, i nostri cugini usano cucinare gli uccelli di passo, dai piccolissimi passeracei fino a quelli più “carnosi” tipo tordi.

MIYABI, NEL CENTRO DI BERGAMO LA “LEGGEREZZA” GIAPPONESE

Miyabi Niko Ochai con la moglie Noriko

Da alcuni anni all’Orobica Pesca di Bergamo i clienti con gli occhi a mandorla sono abituati a servirli. Ma per la prima volta un interprete della cucina orientale, come accade per i cuochi ed patron italiani più attenti ed esigenti, ogni mattina si aggira nello spazio riservato ai professionisti per scegliere personalmente il pesce ed i crostacei che verranno serviti sulla sua tavola. L’attenzione con cui seleziona la materia prima e lo stile discreto e gentile del comportamento indicano l’origine: Hiko Ochai è giapponese, di Sochi per la precisione. Dopo aver maturato una buona dose di esperienza in ristoranti quotati del Sol Levante, è approdato una decina d’anni fa in Italia (di anni ora ne ha 37) chiamato dal Mori Jungle Sushi di Erbusco, il locale all’interno del centro commerciale Le Porte Franche che si è distinto come precursore nell’importazione dell’autentico stile nipponico (come si sa, quasi tutti i locali dediti al sushi sono in realtà appannaggio di patron e cuochi cinesi).

NON C’E’ PIU’ LA PIZZA MA LA CUCINA PORTA IL SORRISO

Michela Tomasoni e Paolo Cortinovis

Di questi tempi di crisi si tende ad aggiungere, ad ampliare la gamma dell’offerta per riuscire a soddisfare una fetta di sempre più consistente di clientela. Se poi ad essere tolto è un servizio che funzionava eccome, e per il quale il nome del locale si era fatto conoscere ed apprezzare, ecco che la scelta di smantellare il forno per le pizze appare una scelta coraggiosa al limite della temerarietà. Ma i coniugi Cortinovis, Paolo in cucina e Michela che di cognome fa Tomasoni in sala, non sono di certo né sprovveduti né autolesionisti.

ORGANIZZAZIONE

ORGANIZZAZIONE PROMOBERG LOGO
Via Lunga c/o Fiera di Bergamo
24125 Bergamo
Tel. + 39 035 3230911


Multimedia



Tel. +39 02.28040587
multimedia@multimediamilano.it

MAIN SPONSOR

 logo new ubi banca

 

Logo REG LOMBARDIA oriz   

 

Schermata 2017 11 09 alle 10.23.12 

 

PARTNERS

Continuando la navigazione, si accetta l'uso dei cookies che ci consente di fornire un servizio ottimale e contenuti personalizzati