17 334 BANNER GOURMARTE 990x60px 1

NELLA FRAZIONE TRA I CAMPI IL FORNO PARLA INGLESE

Simone Conti, due lauree, ha imparato l’arte panettiera nel regno Unito

Stima emozionale: O GourmarteO Gourmarte

Luglio 2017

Simone Conti del Forno di TildeDue lauree, una in lingue conseguita all’Università di Bergamo, l’altra in editoria ottenuta negli anni trascorsi a Londra, una mezza dozzina in tutto. Sembra impossibile ma è proprio lì, in una delle capitali economiche del mondo, che a Simone Conti è montato il desiderio di fare il fornaio, mestiere che i giovani della sua generazione mal considerano, e che certo sembra sconfessare il lungo percorso di studi alle spalle. Essere figlio di un gastronomo con bottega a Treviglio forse c’entra qualcosa o forse no, al contrario, la vocazione appare ancor più sorprendente perché chi c’è nato, i bottega, tendenzialmente non ne vuole sapere di ripercorrere le medesime strade. Comunque sia, Bergamo ha forse perso una figura professionale in campo linguistico o editoriale, ma ha guadagnato un fornaio, o un panetterie come ama definirsi lui, con i fiocchi. Alle prime esperienze di lavoro in un forno londinese sono seguiti alcune stages in altre località del Regno Unito, in particolare a Bristol. Tra un lavoro e l’altro sul suolo britannico ha conosciuto la compagna di vita Marisol, italo-peruviana. Tornato in Italia un’esperienza di lavoro presso la catena di supermercati Simply lo ha convinto sempre più che il futuro da artigiano panettiere sarebbe passato attraverso un nuovo modo di interpretare il pane. Eccoli dunque qui, insieme, a gestire il Forno di Tilde in quel che Castel Cerreto, frazione di Treviglio che ha conservato l’antica vocazione agricola. Un posto ideale per dare vita ad un piccolo forno che punta sulla qualità del pane ottenuto impastando con lievito madre farine di grani antichi, sia teneri che duri, macinate realmente a pietra, naturalmente povere di glutine. Uno studio preliminare ha individuato i mulini più affidabili da cui rifornirsi. Sono seguiti gli esperimenti sugli impasti e le lievitazioni, infine la scelta del forno più adatto per una cottura ottimale (la scelta è caduta su un forno tedesco che riproduce la trasmissione del calore che avviene nei tradizionali forni a legna in refrattari. Solo pagnotte naturalmente, tonde o dalla forma più allungata, in quattro tipologie: di grano tenero; duro; segale; farro. Pane compatto, da affettare di gran gusto, a lunga durata (conservato in un panno lo si consumo con lo stesso piacere per 4-5 giorni). Tre infornate la settimana perché gli altri giorni Simone è in giro per consegne e mercati (a Bergamo lo si può trovare al Mercato della Terra di Slow Food al Donizetti due sabati al mese). Costo 7-8 euro al chilo per le tipologie classiche: fino a 10 euro per gli speciali con mais o sesamo.

Forno artigiano di Tilde

Castel Cerreto, Via Contessa Piazzini 7/A

Treviglio (BG)

tel.0363.563981

aperto negli orari di negozio

www.tildeforno.com

ORGANIZZAZIONE

ORGANIZZAZIONE PROMOBERG LOGO
Via Lunga c/o Fiera di Bergamo
24125 Bergamo
Tel. + 39 035 3230911


Multimedia



Tel. +39 02.28040587
multimedia@multimediamilano.it

MAIN SPONSOR

 logo new ubi banca

 

Logo REG LOMBARDIA oriz   

 

Schermata 2017 11 09 alle 10.23.12 

 

PARTNERS

Continuando la navigazione, si accetta l'uso dei cookies che ci consente di fornire un servizio ottimale e contenuti personalizzati