AL CARROPONTE DI BERGAMO GRANDE EVENTO SUGLI CHAMPAGNE DI GASTON CHIQUET

Gli appuntamenti enogastronomici di Al Carroponte di Bergamo proseguono con un viaggio virtuale in Francia, nella regione che per antonomasia viene associata all'eccellenza enologica mondiale, la Champagne. Nell'incontro dell'8 giugno alle 20.30 sarà di scena una selezione delle bollicine di Gaston Chiquet, un'azienda che può vantare ben otto generazioni di produttori. Una realtà che nel tempo ha saputo innovare, sempre nel rispetto della tipicità, della tradizione e dell'ambiente. 

L'evento dell'8 giugno Al Carroponte avrà come leitmootiv la celebre affermazione di George Sand, secondo cui "lo champagne aiuta la meraviglia". La serata sarà infatti altamente evocativa: Oscar Mazzoleni, titolare del locale, vuole offrire un'esperienza gustativa totale, non mirata solo ai sensi, ma che parli di emozioni e di divertimento. Agli champagne in degustaizone sarà abbinato un menù speciale, con ricchi piatti di mare studiati per i palati più esigenti.

evento chiquet

"Lo champagne aiuta la meraviglia" (George Sand)

Al Carroponte è di scena sua maestà: arriva lo champagne!

Una selezione delle eccellenze di Gaston Chiquet sarà protagonista di una serata unica e ricca di emozioni, quelle che solo il re di Francia sa evocare.

La degustazione sarà accompagnata da un ricercato menù di mare che contribuirà a farvi vivere un sogno.

Vi aspettiamo.

Mercoledì 8 giugno 2016

Ore 20,30

Ostrica impanata con maionese ai lamponi

Champagne Brut tradition

Carpaccio di capasanta con topinambur e spuma al bacon

Champagne Brut tradition

Paccheri con scampi lime e asparagi

Champagne Blanc de Blancs d’Ay Grand Cru 2007

Pesce spatola in beccafico e daikon croccante

Champagne Special Club Brut 2007

Semifreddo al pistacchio con ciliegie all’amaretto

85,00 per persona

La serata è organizzata per un numero massimo di 40 persone.

È quindi necessario prenotare con anticipo.

Per motivi organizzativi vi preghiamo cortesemente

di rispettare la puntualità.

 

 

GLI SPAGHETTONI BURRO E LIEVITO DI CAMANINI AL MOMA

Riccardo Camanini durante Identita Golose 2016Spaghettoni al burro e lievito di birra

Dopo averlo scelto come uno degli 80 piatti di altrettanti celebri interpreti della cucina mondiale da inserire nel menu del Moma di San Francisco, lo chef Corey Lee, tre stelle Michelin al Benu della città californiana, è stato ospite un paio di settimane al Lido84 di Gardone Riviera. “E’ stato un grande onore - dice il cuoco-patron Riccardo Camanini - essere stati selezionati per rappresentare la cucina italiana in un contesto così importante. Lee è stato da noi per imparare ad eseguire il piatto secondo la nostra ricetta, ma più estensivamente per prendere contatto con la realtà della nostra cucina”. Una conferma di prestigio per il cuoco originario di Sovere che con i suoi “spaghettoni, burro e lievito di birra” entra dunque a far parte del gotha della ristorazione mondiale (insieme a lui altri quattro italiani: Massimiliano Alajmo; Massimo Bottura; Niko Romito; Gennaro Esposito).  

BOMAKI, L'URUMAKERIA DI MILANO

 in salsa nippo-brasileira si fa in tre

 

Dall’esigente movida di c.so Sempione all’area trendy di zona Garibaldi, fino alla movimentata area di zona Marghera, tante novità come il burrito in stile jap, per il format vincente che combina il meglio di due culture regalando emozioni palatali a prezzi molto contenuti.

Bomaki, un successo del gusto che triplica la sua presenza in città per offrire, ai tanti affezionati avventori, la possibilità di godere delle specialità di un ricco menu fatto di golosi piatti capaci di solleticare i palati più esigenti lasciando ogni volta quella voglia di tornare a riprovare sapori unici dall’anima fusion. Dal capostipite di corso Sempione, sono nati negli ultimi mesi due spin-off in zone della movida come Largo la Foppa e della buona ristorazione come via Raffaello Sanzio, per un format di successo che si basa su piatti in costante evoluzione caratterizzati dall’innovazione e dalla creatività dell’abile chef Jeric Bautista, ideatore di un’infinità serie di impareggiabili mix inediti, abbinati alla cortesia e all’affabilità dello staff che offre un servizio di qualità e bon-vivre.

Tra le novità più gettonate i deliziosi burritos in stile jap, ovvero crepes di soia leggerissime che avvolgono salmone, pollo o picanha grigliata con ingredienti insoliti come, tra gli altri, il guacamole, il jalapeno o il cheddar cheese; inediti temaki come il tonno maracuja (tartare di tonno, insalata e salsa maracuja), il salmone&tartufo (salmone, avocado, Philadelphia e carpaccio di tartufo) o il salmone cube al mango (cubetti di salmone, avocado, insalata, mango e salsa al mango); la tartare ceviche, una fresca variante di crudi da lasciare a bocca aperta (polipo, branzino, gambero rosso di Sicilia, pomodoro, mango, cipolla rossa e coriandolo).

Il Bomaki, il cui nome già svela tutta la sua doppia anima nippo-brasiliana con un acronimo che fonde bom (buono) e maki (il delizioso roll della cucina giapponese), è un angolo del grande Paese sudamericano in città che con il suo ambiente ricorda uno dei tanti ristobar nipponici che si possono trovare a Rio de Janeiro o a Sao Paulo, con in più la grande qualità della proposta culinaria specializzata nella proposta di gustosi e innovativi uramaki (roll con riso all’esterno che contiene alga nori, pesce e altri ingredienti conosciuto anche come California roll per via della sua origine statunitense). Una sorta di bistrot dove degustare, sia per un veloce aperitivo che per una cena leggera e salutare prima di proseguire la serata nei meandri cittadini, roll o piatti speciali abbinati a pestati favolosi come le caipirinha, le caipiroska e i mojito al limone, alla papaya, all’ananas, ai frutti di bosco, alla fragola, al maracuja, al mango e alla goyaba, a prezzi davvero contenuti. Basta dare uno sguardo alla lista per vedere come, tra i 9€ a 15€, si possono avere 8 splendidi roll con salmone, tonno, gamberi in tempura, branzino, granchio, astice, capesante, gamberi rossi di Sicilia e vegetariani da gustare sorseggiando drink a 7€, birre da 5€ o frullati a 4€.

Una scelta vastissima e golosa di roll che spaziano dal tonno teriyaki (con carpaccio di tonno scottato, gamberi in tempura, spicy cream, avocado, teriyaki) al salmone tobiko (tartare di salmone, insalata, mango, avocado e crema di mango), dal branzino ceviche (con dadolata di branzino marinato, lime, zenzero, coriandolo, cipolla rossa, gambero in tempura) al granchio e tonno (granchio intero fritto, carpaccio di tonno e maionese), fino agli speciali come l’astice gratinato (astice alla fiamma, gambero in tempura, avocado, tobiko, salsa teriyaki, maionese). Molti di questi mix è possibile gustarli anche sotto forma di temaki (a partire da 6€), mentre per i più esigenti nel menu ci sono anche antipasti come il sashimi exotic (12 pezzi di pesce misto con salsa di gazpacho al mango e passion fruit), il carpaccio flambè (tonno, branzino o salmone scottato con salsa ponzu, olio d’oliva e sesamo) o il mix di involtini di gamberi (in salsa dolce, piccante e curry). Per i più golosi anche qualche dolce tipico brasiliano come il tris di brigadeiros (cioccolato fondente, bianco e al latte), il quindim (crème caramel al cocco) o le cheesecake al mango o al maracuja. Il coperto a 1€ comprende anche acqua naturale o frizzante in brocca gratuita.

Il tutto in una location che con un attento restyling dona nuova luce e personalità di stampo sudamericano: dalle pareti con ceramiche azulejos e Caltagirone, carte da parati Ianelli&Volpi che ricordano una vegetazione esotica e gesso grezzo, alla grande lavagna che domina una parte della sala; dall’illuminazione con lampade ispirate al designer Alvaro Catalan, con materiali di riciclo e artigianalità colombiana alle sedie colorate in stile vecchio thonet. Ogni Bomaki ha poi una sua peculiarità: un intimo soppalco e un dehors per cenare sotto gli archi che si affacciano sulla movimentata nightlife di largo la Foppa mentre nell’ultimo nato, in via Sanzio, si può ammirare uno splendido murales, opera dell’artista poliedrico Riccardo Poli, noto anche per essere uno dei favolosi barman del Jazz Cafè.

La cucina del Bomaki è sempre aperta, dalle 12.30 alle 15 (eccetto il sabato) e dalle 19.30 alle 00.30 (sabato e domenica fino a mezzanotte). Si accettano tutte le carte di credito. WiFi a disposizione per i clienti.

Un consiglio: per cenare da Bomaki è altamente consigliata la prenotazione.

Bomaki Sempione

C.so Sempione 10

20154 – Milano

Tel. 02.33603346

Bomaki Foppa

Largo la Foppa 1

20121– Milano

Tel. 02.39663308

Bomaki Sanzio

Via Raffaello Sanzio 24

20149 – Milano

Tel. 02.39563318

www.bomaki.it

www.facebook.com/bomaki-uramakeria-Milano

Per ulteriori info, foto in alta risoluzione e materiale stampa:

Claudio Burdi, ufficio stampa Bomaki

Tel. 340.8905128, cburdi@hotmail.it      

La VI edizione di GourmArte vi aspetta in Fiera a Bergamo dall'1 al 3 dicembre, con tantissime novità in programma! Restate collegati per non perdervi nessun aggiornamento! #GourmArte #GourmArte2017 #thebestisyettocome

ORGANIZZAZIONE

ORGANIZZAZIONE PROMOBERG LOGO
Via Lunga c/o Fiera di Bergamo
24125 Bergamo
Tel. + 39 035 3230911
Multimedia



Tel. +39 02.28040587
multimedia@multimediamilano.it

MAIN SPONSOR

credito bergamasco logo new ubi banca

Logo REG LOMBARDIA oriz  comune bg pantone

partners bergamo fiera nuovapartners ascom
partners cameradicommercio

Continuando la navigazione, si accetta l'uso dei cookies che ci consente di fornire un servizio ottimale e contenuti personalizzati