17 334 BANNER GOURMARTE 990x60px 1

STIMA EMOZIONALE:

Dal mese di settembre 2015 le storie enogastronomiche raccontate da GourmArte hanno un motivo in più d’interesse. Dopo un’attenta riflessione sull’opportunità di prendere atto delle richieste giunte dai lettori, è nata infatti la “Stima emozionale” con relativa simbologia. La stima intesa non come misura in sé ma come riconoscenza del pregio del lavoro. Dunque non un puro giudizio di merito sulla base della qualità raggiunta che, va da sé, deve essere eccellente, bensì la percezione e la consistenza del lascito emozionale che da quel lavoro scaturisce. Per semplificare la lettura abbiamo scelto di utilizzare sempre, per un interprete del gusto come per un custode, per un maestro come per un esploratore, il segno che contraddistingue il logo di GourmArte che nel caso della “Stima emozionale” lo si legge come un “desco”, da uno a tre secondo la legenda che trovate qui sotto. Nei casi in cui non compare nessun simbolo il motivo verrà specificato nel testo.

Il VALPOLICELLA DOC SPOSA I TORTELLINI DI VALEGGIO AL NODO D'AMORE 

Le famiglie storiche della Valpolicella e i ristoratori di Valeggio insieme per esaltare due prodotti che rappresentano l'eccellenza veronese

 

Il Valpolicella con la sua caratteristica freschezza, i profumi fruttati, il gusto piacevolmente tannico e il tortellino di Valeggio sul Mincio che nasce da veli di sottilissima sfoglia tirata a mano, si uniscono per dare vita a una cena indimenticabile. Queste due eccellenze frutto della storica sapienza artigianale veronese sono i protagonisti del Nodo d'Amore, l'esclusiva cena-evento open air e multisensoriale, giunta alla XXIV edizione che come da tradizione avrà luogo sul ponte-fortezza visconteo di Valeggio sul Mincio.

Allegrini, Brigaldara, Begali, Masi, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant'Antonio, Tommasi, Torre d'Orti, Venturini e Zenato, stimate e prestigiose cantine interpreti del Valpolicella, sono stati invitati a partecipare alla manifestazione dall'Associazione Ristoratori di Valeggio sul Mincio che li hanno voluti accanto in quanto testimoni di una produzione vinicola d'eccellenza. Le loro diverse interpretazioni della Valpolicella accompagneranno la manifestazione che celebra il tortellino di Valeggio. 

DAL 2 al 18 GIUGNO 2017

FESTIVAL FRANCIACORTA D’ESTATE

Evento clou il 18 giugno a Palazzo Monti della Corte di Nigoline di Corte Franca, che farà da cornice ad un raffinato Brunch Pic Nic con piatti d’autore e ai Banchi d’assaggio del Franciacorta

Franciacorta Festival dEstate ph F.Cattabiani 2Torna in Franciacorta, il 17 e 18 giugno, uno degli appuntamenti più amati dai wine lovers, il Festival d’Estate. Molte le novità dell’edizione 2017, ad iniziare dal fatto che sarà preceduto da Aspettando il Festival d’Estate: dal 2 al 16 giugno, un fitto e vario calendario di eventi, tra food&wine, arte e cultura, sport e natura animerà questa terra di grandi vini dove l’ospitalità e l’accoglienza sono un’arte, prediletta dagli enoturisti italiani e stranieri. Un’occasione unica per scoprire il Franciacorta e la Franciacorta, attraverso i suoi protagonisti, dai vignaioli ai ristoratori, dai produttori agroalimentari ai distillatori. Per due settimane le cantine e tutte le strutture ricettive della Strada del Franciacorta apriranno le porte ai visitatori per visite, degustazioni, attività, menu tematici.

Il weekend dal 2 al 4 giugno sarà dedicato alla cultura: con il patrocinio del FAI–Delegazione di Brescia, si andrà alla scoperta degli tesori storico-artistici più segreti e affascinanti della Franciacorta, alcuni dei quali solitamente inaccessibili al pubblico. Ville, pievi, castelli saranno aperti ai visitatori a cura dei Comuni di Terra della Franciacorta, che organizzerà anche una Family Bike Franciacorta con tappa in questi incantevoli luoghi. Saranno aperte anche le cantine e i produttori tipici.

Il weekend dal 10 all’11 giugno sarà dedicato allo sport: verranno proposti itinerari in bicicletta e escursioni a piedi con tappa in cantina. Produttori tipici e aziende vinicole accoglieranno i turisti per visite e degustazioni. Domenica 11 sarà organizzata la Pedalonga, pedalata enogastronomica fra lago d’Iseo e Franciacorta.

Venerdì 16 giugno alle 21.00, le austere mura del Convento dell'Annunciata di Rovato, una delle più suggestive location della Franciacorta, faranno da cornice al “Benny Goodman alla Carnegie Hall”. Organizzata da Terra della Franciacorta, la serata riproporrà uno degli spettacoli jazz di maggior successo della recente stagione del Piccolo Teatro Strehler di Milano. Ad esibirsi, la Civica Jazz Band diretta da Enrico Intra.

Il 17 e 18 giugno si entrerà nel vivo del Festival d’Estate. Per chi ama la vita attiva, saranno organizzate escursioni a piedi, in bicicletta e in Vespa, che porteranno alla scoperta degli angoli più incantevoli della Franciacorta. Sabato 17 le cantine organizzeranno micro eventi a tema, visite guidate e degustazioni. Saranno aperte al pubblico anche le aziende di prodotti tipici e le distillerie, che sveleranno ai visitatori i segreti delle loro lavorazioni. La giornata si concluderà all’insegna di un grande evento diffuso su tutto il territorio, che coinvolgerà ristoranti, trattorie, agriturismo, winebar della Strada del Franciacorta, ciascuno dei quali proporrà il suo personalissimo Menu Festival, creato per l’occasione utilizzando prodotti del territorio.

TENUTE LA MONTINA DI MONTICELLI BRUSATI, LE “PIÙ ACCOGLIENTI” DELLA FRANCIACORTA

Visite in cantina con degustazioni per scoprire quanto lavoro e storia c’è dietro al perlage dei Franciacorta

 

1 La Montina foto aereaLa “cantina che si racconta”, visite con degustazioni guidate di Franciacorta, porte aperte durante tutti i week end: così le Tenute La Montina di Monticelli Brusati, in Franciacorta, accolgono gli enoturisti.

La cultura del vino e l’accoglienza in cantina sono sempre stati un elemento caratterizzante dell’azienda dei fratelli Bozza, a cui nel 2008 era stato assegnato il Premio Accoglienza Essere Franciacorta, indetto dalla Strada del Franciacorta in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano.

 

La “cantina che si racconta” e le degustazioni

Una cantina da visitare, quella scavata, per oltre 7.000 m² nella collina tappezzata i vigneti, per scoprire quanta passione, lavoro, storia c’è dietro al perlage finissimo e persistente, alla piacevole sapidità e freschezza dei suoi Franciacorta. Agli ospiti vengono illustrati i complessi passaggi che portano dalla vigna alla bottiglia finita, viene raccontato quanto lavoro c’è dietro un calice di Franciacorta, le 70 volte che una bottiglia viene toccata nell’arco dei 3 anni che minimo passa in cantina. Una serie di grandi tabelle esplicative, in italiano e inglese, scandisce il percorso e spiega in modo semplice e chiaro le varie lavorazioni: passo per passo.

Il Tour guidato prevede anche la visita alla settecentesca Villa Baiana (nobile dimora attigua alla sede aziendale) e alle mostre d’arte contemporanea allestire ciclicamente nella Sala delle Esposizioni Temporanee del Museo d’Arte Contemporanea Remo Bianco in Franciacorta. A conclusione, i visitatori possono scegliere fra 3 generi di degustazioni (da uno a tre tipologie di Franciacorta), abbinate a Grana Padano e salame Bresciano. Su richiesta, vengono organizzati buffet e pranzi a Villa Baiana.

ORGANIZZAZIONE

ORGANIZZAZIONE PROMOBERG LOGO
Via Lunga c/o Fiera di Bergamo
24125 Bergamo
Tel. + 39 035 3230911


Multimedia



Tel. +39 02.28040587
multimedia@multimediamilano.it

MAIN SPONSOR

 logo new ubi banca

 

Logo REG LOMBARDIA oriz   

 

Schermata 2017 11 09 alle 10.23.12 

 

PARTNERS

Continuando la navigazione, si accetta l'uso dei cookies che ci consente di fornire un servizio ottimale e contenuti personalizzati