Legenda Stima Emozionale

La stima intesa non come misura in sé ma come riconoscenza del pregio del lavoro. Dunque non un puro giudizio di merito sulla base della qualità raggiunta che, va da sé, deve essere eccellente, bensì la percezione e la consistenza del lascito emozionale che da quel lavoro scaturisce.

 

Legenda

gourmarte1 giusto, adeguato, consigliabile
gourmarte2 emozionante, avvincente, raccomandabile
gourmarte3 entusiasmante, memorabile, vale il viaggio

 

Approfondisci

Filtro notizie

Conteggio notizie: 80

IL PECORINO DELLA MONTAGNA LOMBARDA

Lunedì, 06 Marzo 2017 16:54
IL PECORINO DELLA MONTAGNA LOMBARDA

Sembrava segnato, il destino professionale di Luigi Petrogalli. Erede di una stirpe di panettieri, il padre l’ha voluto ben presto con sé nel forno di famiglia, nel centro di Gromo. Ci sapeva fare e gli piaceva pure. Dentro tuttavia ardeva la sua passione per gli animali e la voglia di cimentarsi con l’allevamento. Perciò appena ne ha avuta la possibilità, a costo di deludere la aspettative dei famigliari, ha preso in affitto la stalla ed i primi capi, allora solo bovini. La voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, che potesse rappresentare una buona opportunità per un futuro che vedeva dedicato totalmente all’attività di allevatore-casaro, lo ha portato ben presto ad affiancare ai bovini le pecore, inizialmente di razza bergamasca. Niente da fare, latte di qualità e soprattutto di quantità insufficiente per dare redditività. E allora ecco arrivare nella stalla su al Botto di Ardesio (luogo meraviglioso, vista spaziale sulla valle e sulle vette circostanti) i primi esemplari di pecora sarda, decisamente più vocata come lattifera. Accadeva una mezza dozzina di anni orsono. La consapevolezza di avere imboccato la strada giusta lo ha portato ben presto ad abbandonare i pochi capi bovini rimasti per incrementare la consistenza del gregge. Serviva il caseificio e la taverna di casa, giù a Gromo, aveva le giuste dimensioni per attrezzarlo. Il formaggio lo sapeva già fare, ma certo passare dal latte vaccino a quello di pecora ha comportato delle difficoltà, superate grazie anche ai consigli di amici pastori toscani. Da quattro anni Luigi Petrogalli è l’unico produttore bergamasco di formaggi pecorini. Quando il gregge, ora composto da un’ottantina di capi distribuiti in tre piccole stalle dedicate, è in piena lattazione, fornisce circa un quintale di latte al giorno. Pietrogalli lavora naturalmente il latte a crudo ottenendo i classici pecorini dalla forma tondeggiante, a formaggella con uno scalzo di poco più alto, più o meno stagionati (l’assaggio di una forma di 8 mesi ha confermato che nulla hanno da invidiare a migliori rappresentanti della categoria). Notevole anche la ricotta, in versione fresca o stagionata fino al punto da poter essere grattugiata. I formaggi sono acquistabili presso il caseificio che ha sede a Gromo in via San Gregorio 8. Ma una gita fin su alla frazione Botto è un’esperienza da fare: per le info Luigi Petrogalli è raggiungibile al 349.0027222.   

Stima Emozionale
Stima Emozionale
Pubblicato in
Edizione di riferimento
2017
Provincia
Bergamo