Legenda Stima Emozionale

La stima intesa non come misura in sé ma come riconoscenza del pregio del lavoro. Dunque non un puro giudizio di merito sulla base della qualità raggiunta che, va da sé, deve essere eccellente, bensì la percezione e la consistenza del lascito emozionale che da quel lavoro scaturisce.

 

Legenda

gourmarte1 giusto, adeguato, consigliabile
gourmarte2 emozionante, avvincente, raccomandabile
gourmarte3 entusiasmante, memorabile, vale il viaggio

 

Approfondisci

Filtro notizie

Conteggio notizie: 74

TARTUFO ALL'ACQUAROLI, PIATTO DA RE

Mercoledì, 13 Dicembre 2017 15:21
TARTUFO ALL'ACQUAROLI, PIATTO DA RE

Lo chef della “Dispensa” vince il campionato del mondo di cucina del prezioso tubero

Continua a ottenere successi in giro per il mondo lo chef bresciano Marco Acquaroli, uscito vittorioso nei giorni scorsi da una competizione internazionale molto particolare, quella del campionato del mondo della cucina col tartufo, tenutosi a Soria, nella regione spagnola della Castiglia e León. La cittadina gastronomicamente gemellata con la piemontese Alba, è stata il palcoscenico martedì della manifestazione «Cocinando con Trufa», alla quale hanno partecipato cuochi di quindici Paesi diversi.

Il 32enne bresciano ha sbaragliato la concorrenza con un menù composto da un primo piatto di ravioli di patate dolci con tartufo e ricotta in brodo vegetale freddo e un secondo di filetto alla Rossini con tartufo nero.

Acquaroli, originario di Cologne, cresciuto a Palazzolo e residente ad Adro, è attualmente lo chef della celebre «Dispensa Pani e Vini in Franciacorta» di Torbiato. Nel suo percorso formativo e professionale, cominciato con il diploma alla scuola professionale alberghiera di Clusane d’Iseo, vi sono numerose esperienze di prestigio, non solo in Italia: dal «Piazza Duomo» di Alba (Cuneo) al «Geranium» di Copenhagen, dal «Four Seasons» di Sharm El Sheik sino al «Four Seasons Hotel des Bergues» di Ginevra, in Svizzera.

Il 32enne è considerato uno degli astri nascenti della grande cucina europea: nel febbraio dell’anno scorso si era aggiudicato il Bocuse d’Or italiano, riconoscimento che gli aveva permesso di rappresentare l’Italia nella finalissima di Budapest del più prestigioso premio mondiale di alta cucina.

In Spagna lo chef franciacortino non ha però trionfato da solo, bensì aiutato da una studentessa di cucina, la 18enne capriolese Giorgia Loda. La manifestazione infatti prevedeva che gli chef fossero affiancati da studenti. Acquaroli, stupito dalla sua bravura, ha scelto di essere affiancato da Giorgia durante la manifestazione. Così, l’eccellenza bresciana nel mondo si è arricchita di un nuovo capitolo: una storia molto ricca che ha visto consacrati nel passato chef conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo.

Pubblicato in
Edizione di riferimento
2017
Provincia
Brescia